Bimba di 2 mesi in coma per lesioni. Il padre comprava cellulari nuovi, ma non il latte
Articolo1 agosto 20172 agosto 2017

Bimba di 2 mesi in coma per lesioni. Il padre comprava cellulari nuovi, ma non il latte

Non posso restare in silenzio di fronte a episodi di questo tipo. Ma per capire di cosa sto parlando, vi invito a leggere questo articolo di oggi sul Corriere: http://www.corriere.it/cronache/17_agosto_01/bimba-2-mesi-ricoverata-gravi-lesioni-padre-confessa-sono-stato-io-4b8ec9ce-7692-11e7-891a-91d906aac00b.shtml E adesso che avete letto ditemi come si può non essere arrabbiati e straziati davanti al dolore di un esserino senza colpa, che non ha...

Più fasciatoi per tutti!!!
Articolo17 maggio 201620 febbraio 2017

Più fasciatoi per tutti!!!

Ricordi della prima uscita fuori porta: mission number 1: incastrare carrozzina tra i tavolini in tempo zero causa sirena Ettorino per fame. Giacca lanciata su seggiola e mamma ibernata per mezz’ora. Mission number 2: in attesa del papà, ninna nanna ninna oh con sirena intermittente; mission number 3: creare un fasciatoio di fortuna in bagno...

La pancia di pongo…
Articolo16 maggio 201617 febbraio 2017

La pancia di pongo…

Dopo la maternità: un anno di pilates intensivo e hai la pancia che sembra una palla di pongo; indimenticabile il parto senza epidurale, ma poi, dopo quasi due mesi cammini come tua nonna; tesoro stasera ti ho preparato il salsiccio per tenerti contenuto come nella pancia della mamma..unghe E E E E. seconda sera: proviamo...

Mungitura in corso
Articolo15 maggio 201620 febbraio 2017

Mungitura in corso

L’allattamento è una cosa meravigliosa, ma particolarmente intensa. Una fame che mai in vita tua ti spinge a mangiare qualsiasi cosa trovi sotto mano tipo biscotti confezionati facilmente apribili con la mano libera. E quando la sera ti butti a dormire facendo attenzione a non svegliare l’idrovorina (che manco a farlo apposta attacca la sirena...

Noi mamme dalla lacrima facile
Articolo14 maggio 201620 febbraio 2017

Noi mamme dalla lacrima facile

Non esiste momento che non vedi l’ora che finisca come le ultime spinte che portano alla nascita di tuo figlio. Un momento che ti manca subito dopo, lungo un’eternità, ma sempre troppo breve. E sei pronta a dire: “Ok apritemi, ricucitemi, fatemi tutto quello che volete, sono qui!”. Perché tutto quello che eri non esiste...