Sono Annalisa

Mamma e giornalista
S

ono una mamma giornalista. Due dimensioni diverse, ma conciliabili. Unite da un comune denominatore: l’umanità. Perché è così che percepisco il futuro della comunicazione: per raccontare una storia devi amare ciò di cui parli o batterti in prima persona per migliorare le cose. Devi farti contagiare e contagiare con il tuo entusiasmo. ENTUSIASMO è il filo conduttore della mia vita. Mi sono sposata per Amore, ho fatto un figlio per Scelta. Lo allatto ancora e non mi faccio la tinta ai capelli. Spesso la notte non dormo perché dorme poco. E quando dorme io scrivo. Fa nulla, c’è un tempo per ogni cosa. Ringrazio ogni giorno per questo Dono e per le mie occhiaie e i miei capelli spettinati.

La mia vita è fatta di scelte che porto avanti, nonostante gli ostacoli, senza mai arretrare. Mi butto, mi espongo, sono senza filtri, non ho maschere. Un tempo un po’ Alice in Wonderland (da brava Acquario), ora grazie a mio marito (un Vergine concreto e coi piedi per terra) più razionale, ma sempre IO. Io che non so stare ferma, io che mi butto in un progetto (anche tre, quattro) a capofitto perché ci Credo. E non mollo finché non riesco a portarlo a termine.

Sono nata in Sicilia da papà siciliano e mamma calabrese, ma vivo da quando avevo due mesi in Friuli Venezia Giulia. E in effetti sono un mix: amo il cibo, in particolare i dolci (adoro granita, cassata e crema al pistacchio), gesticolo un sacco e sono stacanovista. Adoro la mia famiglia, il calore che emana la parola stessa “famiglia” e sapere che c’è qualcuno, da qualche parte, che se lo chiami corre da te, a qualsiasi ora, per te, tuo marito, il tuo piccolo, i tuoi cari. La mia grande famiglia è sparsa nel mondo: un po’ al Nord, un po’ al Sud, un po’ in Australia e negli Stati Uniti. Insomma, ho ancora molti luoghi da visitare 😉

Non amo chi, pur di arrivare, calpesta gli altri. Non amo chi sale sul carro del vincitore per raggiungere i propri obiettivi. Non condivido chi crede che avere carattere significhi urlare, essere aggressivi, anche se pare che in tv vada molto di moda.

Amo il talento, le storie di coraggio, chi crede in un sogno e fa dei sacrifici per raggiungerlo. Amo le madri, i padri e le tante persone che cercano di portare dei benefici alla comunità tramite l’associazionismo. Buonista? Semplicemente sono fatta così e non potrei essere altrimenti. Di queste storie vi parlerò, di chi cade e si rialza, di chi non ha paura di mostrarsi con i suoi limiti, di chi ha imparato a conviverci, di chi li ha resi dei punti di forza.

Noi siamo l’Amore che diamo e l’amore che doniamo torna sempre, alla lunga. Le storie che racconto sono parte di me, come ogni persona che ho incontrato sul mio cammino e mi ha insegnato qualcosa. Scrivetemi, raccontatemi le vostre! Parliamo di Vita!

E ricordatevi che l’ENTUSIASMO E’ CONTAGIOSO!

Annalisa

Top